Intervista a Donatella Fabbri, prima classificata della Categoria “Social - Appassionati d’arte” di Contesteco 2021. L’opera vincitrice è intitolata “A riveder le stelle”.

In quest'opera, il viaggio allegorico di Dante verso la luce della salvezza, assume un significato eco-letterale: una lampada a pile (del tipo usa e getta realizzata con cialde di caffè su di un filo luminoso inserito in un tubo trasparente riciclato) che nella parte superiore diventa lampada solare (energia rinnovabile). Il supporto di vecchi CD insieme all'inserimento di vecchie corde di strumenti musicali, evocano i suoni armoniosi del Paradiso.

Anche questa lampada fa parte del progetto “E la vibrazione continua…”, sintesi di tutte le passioni dell’autrice/artista.

Diplomata brillantemente in Arpa, Donatella Fabbri ha svolto attività concertistica varia collaborando per oltre 30 anni con l’ Orchestra Filarmonica Marchigiana; contemporaneamente ha lavorato nella Scuola Statale Superiore sia come insegnante di Musica che di Sostegno. In quest’ultima veste, che ancora attualmente ricopre, ha realizzato vari progetti: di musicoterapia, di attività corale, di didattica domiciliare, laboratori per il riciclo anche con finalità solidali, realizzando per ultimo come esperta, anche un progetto per l’inclusione sociale finanziato dalla Comunità Europea: un laboratorio sul riciclo “Con gli occhi della creatività”.

Management Creare e Comunicare | Coding Digitest.net

Package Mercury - Ver. 1.0.3


Questo sito utilizza Cookies per il suo funzionamento.Clicca qui per maggiori informazioni.