Location - Fai la differenza

Le location scelte per gli eventi di "FAI LA DIFFERENZA, C'E'... il festival della sostenibilità", sono principalmente tre e rappresentano nel modo migliore quei luoghi di incontro nella stupenda cornice di Roma. Spazi che sono perfettamente in grado di rispondere alle necessità di svago dei visitatori e alla sicurezza degli stessi. Queste tre location sono il Centro Commerciale - Euroma2 e alcuni spazi storici tra cui Palazzo Brancaccio e Esposizioni.

Il Centro Commerciale EUROMA2 è un luogo unico dove le persone hanno l’opportunità di vivere un’esperienza ricca, gratificante, rilassante e coinvolgente. L’offerta che Euroma2 propone ai suoi visitatori è composta da oltre 200 negozi, appartenenti a tutte le categorie merceologiche del largo consumo e caratterizzati dalle migliori insegne, da 30 caffè e ristoranti, un parcheggio di oltre 4.000 posti auto e tante iniziative dedicate. Un Centro Commerciale che accoglie ogni giorno feriale tra i 18 e i 24.000 visitatori, arrivando a toccare i 60.000 nei week-end: una vera e propria piccola città! Uno spazio diffuso radicato nel territorio in cui poter incontrare tante persone, raccontando e proponendo in modo diverso cultura, arte, gioco e intrattenimento a tanto pubblico.
Il Centro Commerciale Euroma2 si trova a Viale Cristoforo Colombo
angolo Viale Oceano Pacifico - Roma Eur

Esposizioni è il nuovo spazio dedicato alla ristorazione presente presso la Serra del Palazzo delle Esposizioni che propone alti standard qualitativi in grado di soddisfare con professionalità e competenza le esigenze più diverse, risultando espressione di eccellenza sul territorio romano e nazionale in questo settore. La straordinaria Serra del Palazzo Esposizioni, il ristorante | spazio eventi, ex Open Colonna, al centro di Roma, è la cornice ideale per chi desidera realizzare eventi eleganti e raffinati, meeting aziendali, eventi privati, pranzi o cene romantiche. Lo spazio Serra del Palazzo Esposizioni, creato dall’architetto Paolo Desideri, è un openspace di vetro in grado di alterare totalmente la propria luce sfruttando la naturale inversione luminosa: di giorno la trasparenza dei materiali offre stimoli sensoriali unici, di sera il prisma smaterializzato si trasforma in “lanterna urbana”, regalando una visione unica tra spazio esterno e interno.
Esposizioni si raggiunge dalla
scalinata di Via Milano 9/a - traversa di Via Nazionale
www.esposizioni.eu

Spazio Field | Palazzo Brancaccio è il nuovo spazio eventi e polo espositivo inserito nella suggestiva cornice di Palazzo Brancaccio, risultato di uno straordinario intervento di recupero e riqualificazione architettonica dove arte moderna e contemporanea, cultura e storia rivivono nel cuore di Roma. Attraverso il Progetto Cultura, Palazzo Brancaccio accoglie la nuova area espositiva e di produzione artistica Spazio Field, che concede su richiesta le proprie sale per eventi esclusivi, ravvivando così la tradizione di accogliere nei saloni incontri culturali e artistici che hanno definito il raffinato stile di questa residenza storica. Ultima dimora principesca della Capitale, immersa nel parco di Monte Oppio, Palazzo Brancaccio custodisce e rappresenta un patrimonio artistico di grande pregio e ricercatezza; al suo interno Spazio Field si forma nella parte più intima della struttura e ne amplifica la sostanza eccentrica e seducente, il suo influsso artistico. Oggi Spazio Field è la più suggestiva esperienza culturale dove realizzare eventi di grande spessore culturale, oltre a 1800 metri quadri disponibili per iniziative che prevedono servizi professionali e di ristorazione di alto livello.

Il Parco degli Scipioni copre un’area compresa tra le antiche vie Latina e Appia (ora via di Porta San Sebastiano), all’interno della cerchia delle Mura Aureliane. È il frutto di una sistemazione archeologica che ha recuperato e valorizzato due importanti testimonianze funerarie dell’antica Roma: il colombario di Pomponio Hylas e il sepolcro degli Scipioni. Un lungo viale centrale che parte dall’ingresso di via di Porta Latina attraversa il Parco incro-ciando viali collaterali. Alberi ad alto fusto, pini e cipressi, e piante mediterranee, lecci, allori e mirti, fiancheggiano i resti archeologici. A fine estate il parco ospita LA CITTÀ IN TASCA, gioco, spettacolo e cultura per i bambini e i ragazzi di Roma, con cui quest’estate saremo ancora una volta gemellati e dove realizzeremo diverse iniziative di musica, spettacolo e laboratorio.

Il Parco Centrale del Lago dell'EUR ha un grande valore paesaggistico, oltre che storico ed ambientale. Previsto nel 1937 come focus dell’E42, la sua realizzazione non si effettua che in occasione delle Olimpiadi del 1960. Il Laghetto dell’Eur è un bacino artificiale che occupa una superficie di 85.120 mq con una profondità massima di circa 3 metri; presenta una conformazione a vasche successive nelle quali viene immessa l’acqua da più punti situati sul lato sud mentre l’uscita è assicurata da bocche di sfioro disposte lungo gran parte del lato nord. La preziosità del disegno di De Vico sta nel suo valore scenografico - è il fondale che si offre a chi esce dalla città percorrendo via Cristoforo Colombo - e panoramico. Stretto è il rapporto con il Teatro Verde di De Vico che lo fronteggia sulla sponda opposta e, sul retro, con il Palasport disegnato da Nervi. Il Parco del Lago ospita una ricca varietà di vegetazione tipica dell’ambiente mediterraneo: cedri del Libano, pini, palme, lecci, taxus disticum, siepi nonché esemplari isolati di Taxus Baccata, lauroceraso, ligustrum e pittosporo. Si segnala, in particolare, la presenza degli splendidi Ciliegi del Giappone, donati dalla città di Tokyo, che in primavera con la loro ricca fioritura vivacizzano tutto il percorso della Passeggiata del Giappone che costeggia il lago. Le specie ittiche più comuni nel lago sono: Carassio (Carassius), Carpa (Cyprinus carpio), Gambusia (Gambusia affinis), Persico sole (Lepomis gibbosus), Persico trota (Micropterus salmoides). Dal 1970 ad oggi, inoltre, sono state effettuate ripetute immissioni di: Trota iridea (Oncorhynchus mykiss), Cavedano (Leuciscus cephalus), Scardola (Scardinius erythrophthalmus), Savetta (Chondrostoma soetta), Tinca (Tinca tinca). Oltre a una numerosa colonia di tartarughe, sul lago sono presenti molti stormi di uccelli, in particolare Anatidi e Gabbiani.




Management Creare e Comunicare | Coding Digitest.net

Package Mercury - Ver. 1.0.3


Questo sito utilizza Cookies per il suo funzionamento.Clicca qui per maggiori informazioni.