5 location, 1 solo festa e tanta Circu...stenibilità

Ed eccoci arrivati alla conclusione di questa esperienza dal titolo FAI LA DIFFERENZA C’È… CIRCUSTENIBILE, che quest’anno ha coinvolto tantissime realtà del mondo dell’arte, del food, della cultura e del gioco… tutte con un unico obiettivo: sensibilizzare i cittadini ai temi del recupero, riuso e riciclo attraverso lo spettacolo e la bellezza che risiede nel rispetto per il Pianeta e per l’Ambiente che ci circonda.

L’evento è iniziato il 2 Settembre presso il Parco degli Scipioni, dove il concerto della band Riciclato Circo Musicale ha inaugurato anche le due manifestazioni gemellate La Città in Tasca e Re Boat Roma Race con il suo Cantiere delle re boat.

Dal 7 al 12 di Settembre il “Circus” della sostenibilità è stato ospitato nel tempio dello shopping - il Centro Commerciale Euroma2, dove artisti e artigiani del mondo del riciclo e start up innovative dell’Eco-Fair hanno animato l’atmosfera con laboratori per grandi e piccini, dimostrazioni, interviste e soprattutto “taaanta” originalità. Anche il Re-cook show - che ha ospitato sia chef che food blogger che hanno partecipato al contest promosso da Le Squisivoglie “Fai la differenza, recupera e riusa in cucina… con poesia” - ha attirato gli sguardi e soprattutto fatto degustare le “Squisi…te” prelibatezze della cucina del “recupero” poste in opera da chef del calibro di Alessio Guidi della Scuola di cucina Tu Chef e Vincenzo Azzarone e Antonio Savino di Le Voilà Banqueting.
Sabato 8 Settembre LA FESTA DEI COLORI, uno show itinerante dei trampolieri della compagnia di teatro di strada Abraxa Teatro, che ha meravigliato i visitatori del centro commerciale con la loro musica e i costumi.
Il tutto nella fantastica cornice dell’esposizione delle opere finaliste di Contesteco - il contest di arte e design + eco del web, che ha visto protagonisti artisti professionisti e appassionati dell’arte del riciclo che hanno lasciato spazio alla fantasia nel presentare opere dal concept “Roma città aperta alla cultura della sostenibilità” di un’originalità indiscussa.

Martedì 10 Settembre si è tenuta presso Palazzo Brancaccio la Conferenza Stampa di FAI LA DIFFERENZA C’È… CIRCUSTENIBILE e della gemellata RE BOAT ROMA RACE. Giornalisti e rappresentanti istituzionali, tra cui Roberto Tavani - rappresentante della Segreteria Politica della Presidenza della Regione Lazio, ma anche il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Lazio Dr. Pasquale Barone, il Responsabile Marketing del Centro Commerciale Euroma2 Fabio Piacentini, l’Avvocato Roberto Serio dell’Associazione Nazionale Vittimi Civili di Guerra, Roccandrea Iascone - Responsabile Marketing del Consorzio Ricrea Acciaio in rappresentanza anche del Consorzio COREPLA e Ugo Sinibaldi - Presidente dell’Associazione Arciragazzi Lazio.

Numerosissimi i partecipanti al workshop sulla sostenibilità LE BUONE RE-AZIONI che si è tenuto Giovedì 13 Settembre presso la Sala Conferenze FISE. Rappresentanti istituzionali, professionisti del settore, start up, giornalisti, artisti e artigiani del riciclo si sono confrontati su nuove tecniche ma anche su nuove proposte riguardanti il campo dell’economia circolare.
L’incontro è stato condotto da Mauro Spagnolo, direttore della testata Rinnovabili.it, che ha premiato come start up più innovativa della manifestazione OOD - che trasforma il legno in tessuto per la realizzazione di borse e accessori.
Infine Colette Morin, Responsabile Marketing del free press METRO ITALY, ha premiato gli artisti e gli appassionati dell’arte del riciclo che hanno partecipato a Contesteco. Grandi emozioni e due premi speciali offerti dall’Agenzia di Comunicazione Creare e Comunicare.

Dal 14 al 16 di Settembre invece, la festa della “circus…tenibilità” è stata ospitata dalla manifestazione Re Boat Roma Race presso il Parco Centrale del Lago dell’Eur. Tre giornate piene di laboratori, giochi, spettacoli e interviste intrecciate alla storica Regata Riciclata che si è tenuta Domenica 16 e che ha visto sfidarsi ben 18 imbarcazioni costruite interamente con materiali di riciclo, sotto lo sguardo colorato di EUREKA WEB, la stele riciclata di Daniela Dazzi.
Abbiamo assistito alla posa in acqua dell’opera di Urban Art sociale dal titolo “La vita è un capolavoro, la guerra un folle salto nel buio” dell’artista Matteo Giovannone, che sostiene la campagna “STOP ALLE BOMBE SUI CIVILI” dell’Associazione Nazionale delle Vittime Civili di Guerra. Un’opera dal messaggio forte che ha accompagnato le “recycled boat” durante la regata, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico e le “governance” a porre al bando i bombardamenti sui centri abitati e diminuire le sofferenze dei civili. Accanto all’opera, tanti Prometeo in cartone, soldati di pace senza armi di diverse colorazioni e tatuati di frasi dell’artista e di discorsi sul tema, che hanno accompagnato i partecipanti all’evento. I bambini hanno potuto decorarli con i propri pensieri e infine adottarli e portarli a casa.
Tra le altre numerose attività si è distinto lo spettacolo teatrale “Lupetto e Cappuccetto Rosso #tuttaunaltrafavola” realizzato dall’Associazione Culturale CARPET, che ha ritratto Cappuccetto Rosso oggi, nell’’epoca dei social network, dell’alimentazione biologica, dei selfie e della musica pop.
Grande successo anche per i laboratori d’inglese sulla sostenibilità della scuola Kids&Us, per il Plexi-Labirinth - labirinto d’arte costruito in plexiglass riciclato ideato dalla scenografa Daniela Dazzi, all’interno del quale i più piccoli hanno potuto vivere un percorso d’esplorazione e conoscenza - e per l’EURienteering Tour, un viaggio di scoperta e conoscenza per valorizzare il territorio naturale, urbanistico e architettonico dell’EUR, condotto dall’Associazione ARTEFACTO.
La festa della sostenibilità si è chiusa con il fantastico spettacolo teatrale itinerante “Evo in fabula”, presentato dalla compagnia I GUARDIANI DELL’OCA, che ha fatto viaggiare gli spettatori nel Medio Evo, facendoli rivivere gli usi e i costumi di un periodo da sempre ricco di grande fascino.

Ad accompagnare i partecipanti per tutto il giorno di Domenica la band dei NO FUNNY STUFF, con una miscela esplosiva di Country Blues, Ragtime, Early Swing anni ’20/’30, Vaudeville, Bluegrass e Skiffle, che hanno sorpreso con la loro bravura e con i loro bizzarri strumenti fatti in casa con contenitori di fortuna, manici di scopa, seghe, assi per lavare i panni, pentole, lattine, innaffiatoi da giardino e quant’altro.

Gianluca Scarlata, il giornalista doc, ha curato lo spazio storytelling della manifestazione, all’interno del quale artisti, artigiani e professionisti del mondo della sostenibilità hanno raccontato le proprie realtà - incrociando Cico Riciclo, mascotte e conduttore delle attività della gemellata Re Boat Roma Race.

Foto dell'Associazione Nazionale Domiad Photo Network
Guido Adesse, Emanuele Basile, Vincenzo Diana, Massimiliano Di Maio,
Marco Funari, Giovanni Giuliani, Roberto Iovine, Menemti Franco, Emanuela Noto,
Massimo Scafa, Marco Schiavo, Francesco Todaro, Valter Zannini, Alessandro Borsetti.